• Impatto costi energetici sull'industria cartaria


    12/10/2022

    A Lucca si è tenuta la Mostra MIAC (Mostra Internazionale dell’Industria Cartaria) ed uno degli argomenti principalmente trattati è stato sicuramente il costo dell’energia che minaccia l’economia circolare e mette a rischio la competitività dell‘industria cartaria nella spedizione all'estero di scarti e scorie. Tra il 2020 e il 2022 incidenza del costo del gas sul fatturato passata dal 4,2% al 47%.

    Confindustria Toscana Nord ha evidenziato l'importanza del distretto cartario di Lucca e Pistoia che conta 243 aziende con 7582 occupati ed un fatturato di 3.663 milioni di euro.

    Il comparto cartario con un tasso di riciclo dell’85% è parte di una filiera che rappresenta l’1,4% del PIL, con il nostro Paese che si posiziona al secondo posto in Europa - dopo la Germania - sia per produzione che per utilizzo di carta da riciclare.

Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, clicca su "consento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies consulta la nostra Informativa Cookies. OK