• Multinazionale statunitense acquista il marchio Pratesi


    il 03/03/2018 alle 12:31 - Si profilano decine di licenziamenti alla Defi di Ponte Stella

    Multinazionale statunitense acquista il marchio Pratesi

    Una multinazionale statunitense ha acquistato il marchio Pratesi, uno storico e prestigioso marchio per il settore della biancheria, passaggio che consentirà di proporre, prossimamente, un concordato preventivo al tribunale di Pistoia evitando il fallimento delle aziende Defi, Casatex e Eredipi.
    La difficile situazione della Defi in particolare era stata oggetto nei giorni scorsi di una manifestazione di sindacati e dipendenti davanti alla sede aziendale di Ponte Stella, nel comune di Serravalle Pistoiese.
    L'accordo sottoscritto per il marchio, i cui contenuti sono stati illustrati in un incontro nella sede di Confindustria, prevede la costituzione di una nuova società che non comporta il mantenimento delle attività all'interno, con la ricollocazione di 5 o 6 dipendenti e il licenziamento del 95% del personale.
    Dopo un'assemblea tenuta con i dipendenti (la crisi coinvolge 65 addetti nella quasi totalità donne) le organizzazioni sindacali di categoria di Cgil, Cisl e Uil parlano di una novità che rappresenta un altro duro colpo per l'economia pistoiese.
    Nell'assemblea è stato proclamato lo stato di agitazione permanente con un primo blocco delle attività il prossimo 7 marzo, giorno nel quale è fissato un altro incontro tra azienda e rappresentanze sindacali.

Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, clicca su "consento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies consulta la nostra Informativa Cookies. OK