• Pieve a Nievole revoca la cittadinanza a Benito Mussolini


    08/08/2020

    Pieve a Nievole revoca la cittadinanza a Benito Mussolini

    Il consiglio comunale di Pieve a Nievole ha votato (a maggioranza con il voto favorevole del capogruppo del Movimento 5 Stelle Pomponio) la revoca della cittadinanza a Benito Mussolini, cittadinanza che risaliva al 22 maggio 1924.

    I consiglieri del centrodestra Cialdi e Lupori non hanno partecipato alla votazione, abbandonando l’aula.

    Un provvedimento, per l’amministrazione comunale, che è stato adottato “per ribadire che il comune di Pieve a Nievole si poggia su valori che sono l’esatto opposto di quelli professati e praticati dal regime fascista e dallo stato guidato da Mussolini”.

Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, clicca su "consento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies consulta la nostra Informativa Cookies. OK