• Referendum costituzionale, le regole a Pistoia per il voto a domicilio


    26 giorni fa alle 11:38

    Referendum costituzionale, le regole a Pistoia per il voto a domicilio

    Per il referendum costituzionale del 29 marzo sulla riduzione del numero di parlamentari, è possibile richiedere il voto domiciliare.

    Possibilità data a elettori affetti da infermità che ne impediscano l’allontanamento dalla propria abitazione o che siano dipendenti da apparecchi elettromedicali.

    A Pistoia le domande per richiedere il voto a domicilio devono essere inviate entro lunedì 9 marzo all’ufficio elettorale di via S. Andrea.

    I moduli per presentare queste domande possono essere scaricate dal sito del Comune di Pistoia e la domanda deve essere accompagnata da copia della tessera elettorale e certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico dell’Asl non prima del 13 febbraio 2020 con prognosi di almeno 60 giorni.

    Per le certificazioni mediche occorre rivolgersi ai medici legali dell’Asl.

    Durante il voto presidente, segretario e uno degli scrutatori si recheranno a casa degli interessati.

Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, clicca su "consento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies consulta la nostra Informativa Cookies. OK